Sicurezza digitale con Microsoft

Entro il 2025, ci saranno oltre 4,7 miliardi di persone online. La maggior parte dei dati passerà per il cloud o vi sarà archiviata. Come puoi sfruttare queste opportunità riducendo al minimo i rischi per la sicurezza digitale?

Massime opportunità. Minime preoccupazioni.

Ti ricordi la scena del film “Wall Street” del 1987 in cui Gordon Gekko telefona dalla spiaggia usando un enorme cellulare? Il messaggio che veniva trasmesso era che solo un disonesto magnate della finanza come Gekko poteva permettersi una tecnologia così fuori dal comune.

Quanta strada abbiamo fatto da allora. Entro il 2025, ci saranno oltre 4,7 miliardi di persone online. La maggior parte dei dati passerà per il cloud o vi sarà archiviata. Ci saranno inoltre 4 miliardi di sottoscrizioni Internet mobile nel mondo. Praticamente ogni attività, di qualsiasi dimensione, si affida al mondo digitale, dai computer ai dispositivi mobili ai servizi cloud e ai social media, per eseguire operazioni che Gekko non poteva neppure immaginare, come aggiornare le cifre delle vendite per strada o servire il mercato globale in tempo reale.

Crescenti minacce per la sicurezza di tutte le aziende
Accanto agli incredibili progressi nel mondo degli affari, le piccole e medie imprese si trovano di fronte anche sfide per la sicurezza che nessuno avrebbe potuto immaginare nel 1987. Secondo Symantec, società specializzata nella sicurezza, il 41% degli attacchi avvenuti nel 2013 ha avuto come obiettivo le piccole aziende con un numero di dipendenti compreso tra 1 e 500, e gli attacchi sono in rapido aumento. Di fatto, dal 2012 al 2013 gli attacchi mirati alle aziende con un numero di dipendenti compreso tra 1 e 2.500 sono aumentati di un allarmante 61%.

Perché i pirati informatici hanno come obiettivo le piccole e medie imprese? Le aziende di piccole dimensioni hanno le stesse informazioni preziose, in termini di dati bancari, dettagli dei clienti e proprietà intellettuali, delle grandi imprese, ma spesso utilizzano procedure di sicurezza meno rigide e tecnologie meno avanzate. Inoltre le piccole e medie imprese spesso forniscono servizi alle aziende di grandi dimensioni, offrendo quindi un pratico punto di accesso per infettare i partner e i clienti più grandi.

Affronta il problema.
Nonostante i titoli e le notizie allarmanti sugli attacchi informatici, non è in genere necessario per le piccole e medie imprese investire in soluzioni per la sicurezza digitale da milioni di euro, anche se fosse disponibile un budget sufficiente. Poiché la maggior parte delle minacce alla sicurezza è costituita da attacchi di malware o utilizzo improprio da parte del personale (perdita di un portatile e così via), le soluzioni più efficaci sono altrettanto banali: è sufficiente utilizzare software protetto e risorse cloud e tenere il software aggiornato.

È essenziale incentrare l’attenzione sull’implementazione di prodotti, servizi e procedure, in particolare nelle aree che seguono.

Identità: proteggi i dispositivi mobili con funzionalità di sicurezza personalizzate in base all’utente, alla località e al dispositivo, tra cui la possibilità di bloccare i dispositivi, reimpostare i PIN e cancellare i dati in remoto.

Controllo dell’accesso: investi in soluzioni che garantiscono l’accesso remoto sicuro ai dati e alle applicazioni aziendali sensibili.

Gestione dei desktop e dei dispositivi: usa strumenti centralizzati per gestire tutti i dispositivi e imposta desktop e dispositivi in modo da ricevere automaticamente gli aggiornamenti di sicurezza più recenti.

Protezione dei dati: assicurati che i programmi software, da server e desktop a e-mail, dispositivi mobili e cloud, dispongano di protezioni contro pirati informatici, malware e virus che superino gli standard per la conformità e la privacy.

Formazione dei dipendenti: il personale è la prima linea di difesa. Accertati che tutti i tuoi dipendenti comprendano le procedure da applicare e sappiano come metterle in atto.Scopri come coinvolgere il personale in questa impresa.

Benché gli attacchi informatici possano creare problemi, non c’è motivo di avere paura. È invece preferibile investire in prodotti e servizi più sicuri, con funzionalità di sicurezza incorporate e organizzate per priorità attraverso la progettazione e lo sviluppo. Assicurati inoltre che siano facili da gestire e da utilizzare, per poter sfruttare gli enormi vantaggi del mondo digitale di oggi all’insegna dell’elevata connessione.

Esplora le risorse seguenti per informazioni su come garantire la protezione dell’azienda:

Centro sicurezza e protezione Microsoft
Centro protezione di Office 365
Centro protezione di Microsoft Intune

Lascia una risposta

You must be logged in to post a comment.